Come funzionano le colonnine elettriche, utili per auto e e-bike

come funzionano le colonnine elettriche

Per chiunque possegga un’auto o una bici elettrificata con un kit bici elettrica, è importantissimo conoscere altresì come funzionano le colonnine elettriche presenti attualmente in alcune città italiane ed utili giustappunto per la ricarica di un mezzo a trazione elettrica.
Grazie a diverse iniziative, come ad esempio l’accordo tra Enel X e la Banca Europea per gli Investimenti, è stata stabilita l’installazione di 14.000 stazioni di ricarica in moltissimi centri italiani per agevolare e stimolare l’uso di ebike ed auto elettriche della popolazione.
Ma come funzionano le colonnine elettriche? Esistono diverse tipologie? Scopriamolo.

Come funzionano le colonnine elettriche?

Iniziamo col dire che le colonnine elettriche non sono altro che delle stazioni di ricarica elettrica (domestiche o private) che permettono, per l’appunto, la ricarica di veicoli elettrici come auto, moto e bici.
È possibile scegliere tra 4 diverse modalità di ricarica:

  • Ricarica lenta, da usare solo in ambiente domestico. Attaccando la bici ad una semplice presa di corrente, è possibile usufruire della elettricità a cadenza alternata. Le tempistiche sono abbastanza lunghe: si parla di 6-8 ore;
  • Ricarica lenta ma in ambiente domestico e pubblico: in questo caso, il veicolo è munito di un Control Box, un dispositivo che permette una ricarica sicura in ogni ambiente. Le tempistiche sono sempre 6-8 ore;
  • Ricarica rapida, sia per uso domestico che pubblico: si serve obbligatoriamente di connettori specifici. Dura un’ora;
  • Ricarica ultrarapida, solo in ambiente pubblico. Dura dai 5 ai 10 minuti, con un caricabatterie esterno al mezzo.

LEGGI ANCHE: Ridurre i consumi in bici elettrica: come ottimizzare un ciclo di ricarica

Colonnine elettriche: le differenze

Le colonnine elettriche, come già visto, possono essere usate in luogo domestico o pubblico. In quello domestico ci si serve della rete locale e si allaccia la colonnina al proprio contatore di energia; mentre per quanto concerne quello pubblico, viene solitamente installato direttamente dai fornitori di energia, il più delle volte in luoghi strategici come parcheggi, centro città oppure aeroporti.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento