Bicicletta elettrica: conviene davvero?

Biciclettaelettrica

Bicicletta elettrica sì o no? La risposta non è semplice, soprattutto se posta in un ottica del tutto oggettiva. L’utilizzo della bicicletta con pedalata assistita dipende dallo stile di vita del proprietario e, soprattutto, dalla zona in cui vive. Certo è che la bici elettrica rappresenta la nuova frontiera della mobilità green, in modo particolare per chi ha difficoltà a spostarsi con altri mezzi di trasporto ma che, al contempo, vuole evitare sforzi al di sopra di un certo limite.

La bicicletta elettrica è il mezzo più comodo per chi si sposta all’interno del centro urbano. La due ruote, agile e poco ingombrante, scongiura le lunghe code in cerca di un posteggio per l’auto, ma evita anche i ritardi e i disagi causati – spesso – dai mezzi pubblici. La pedalata assistita permette di utilizzare la bicicletta senza il minimo sforzo, godendo del benessere che solamente le passeggiate all’aria aperta possono garantire.

LEGGI ANCHE: Perché preferire una bici elettrica

Perfetta per il tempo libero ma anche per andare a lavoro, la bici elettrica è la compagna ideale di chi non vuole rinunciare alla comodità, ma non vuole sudare troppo, soprattutto in salita!

Oltre all’enorme contributo in termini d’ambiente, rendendo l’aria più respirabile, il proprietario di una bicicletta elettrica abbatte i costi di bollo e assicurazione, senza dimenticare le spese per il carburante. La bici elettrica, inoltre, consente di avere a disposizione la comodità di uno scooter, con costi d’alimentazione che si aggirano sul centesimo per ogni chilometro percorso. Il rispetto dell’ambiente permesso dalla bicicletta elettrica non si limita alle basse emissioni. Le batterie del mezzo possono essere ricaricate in qualsiasi momento e tutta l’energia che giunge al motore non va perduta, ma raggiunge le batterie senza che venga dissipata inutilmente.

Oltre a strizzare l’occhio alla salute, l’utilizzo della bicicletta elettrica consente di evitare il traffico e affrontare ogni pendenza con il minimo sforzo. La velocità del mezzo è più che soddisfacente, arrivando fino ai 25 km orari, senza l’obbligo di indossare il casco.

Vantaggi di tipo pratico che si estendono anche in campo manutenzione. La bicicletta elettrica non necessita di cure particolari. I pezzi di ricambio sono facilmente reperibili – poiché del tutto affini a quelli delle biciclette tradizionali – con una manutenzione identica a quelli delle due ruote classiche.

La bicicletta elettrica non tradisce: è impossibile che possa lasciarvi a piedi. Se le batterie del motore dovessero scaricarsi lungo il tragitto, non disperate! È sufficiente pedalare come se foste a bordo di una normale bicicletta. Proprio per questo, la guida della bici elettrica è semplice e sicura: adatta a grandi e piccoli, la due ruote con pedalata assistita è il mezzo di cui difficilmente si potrà fare a meno.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento